Il Blog di EuYou.eu

venerdì 4 marzo 2011

Parlamento Europeo, sessione del 7-10 marzo 2011 a Strasburgo

Ecco i punti forti all'ordine del giorno:

  • Crisi in Libia, processo di pace in Medio Oriente e Consiglio diritti umani ONU Gli ultimi sviluppi in Libia e in Africa del Nord, inclusa la sospensione della Libia dal Consiglio per i diritti umani dell'ONU, e lo stato attuale del processo di pace in Medio Oriente saranno al centro delle attività parlamentari di mercoledì. I deputati discuteranno tali argomenti con l'Alto rappresentante per la politica estera UE Catherine Ashton.
  • Turchia e Montenegro nell'UE: il punto della situazione Il Parlamento voterà, dopo un dibattito, due risoluzioni per valutare i progressi compiuti rispettivamente da Turchia e Montenegro sulla strada per l'adesione all'Unione. I progetti di risoluzione indicano un rallentamento in Turchia nei progressi sulla questione dei diritti umani, mentre si plaude all'ottenimento per il Montenegro dello status ufficiale di Paese candidato, nonostante le preoccupazioni per l'alto livello di corruzione e crimine organizzato presente nel paese.
  • Strategia UE per i Rom: ecco le priorità del Parlamento L'Unione europea dovrebbe fare di più per promuovere l'integrazione sociale, economica e culturale dei 10-12 milioni di rom che vivono nel Continente, secondo quanto propongono i deputati della commissione libertà civili in una risoluzione che rappresenta il contributo del Parlamento alla Strategia europea per l'inclusione dei Rom che sarà presto presenta dalla Commissione.
  • Meccanismo di stabilità: deputati valutano cambiamenti necessari al Trattato. I deputati discuteranno la proposta del Consiglio europeo di modificare il Trattato per permettere la creazione di un meccanismo di stabilità permanente per la zona Euro. La votazione sulla risoluzione è prevista per la sessione plenaria di marzo a Bruxelles.
  • 100 anni di diritti delle donne: parità di rappresentanza e lotta a povertà ancora priorità. Per segnare il 100° anniversario della Giornata mondiale della donna, martedì 8 marzo il Parlamento discuterà e voterà due risoluzioni: la prima sulle sfide per la parità di genere e la seconda sulla riduzione della povertà femminile.
  • Iran: nuove sanzioni contro le violazioni dei diritti umani? Nel futuro, le relazioni fra UE e Iran non dovrebbero vertere solo sulla questione nucleare, ma anche sulle violazioni dei diritti dell'uomo perpetrate nel paese dalle elezioni presidenziali del 2009, secondo quanto afferma un progetto di risoluzione della commissione affari esteri che sarà votato giovedì. Il testo contiene anche una dura condanna all'esecuzione capitale in Iran della cittadina iraniana-olandese Sarah Bahrami.
  • Bilancio del Parlamento 2012: via al dibattito I deputati approveranno martedì una risoluzione sul bilancio del Parlamento per il 2012. Fra le priorità che i deputati dovrebbero indicare: la garanzia di un lavoro legislativo di qualità, la riduzione dell'impatto ambientale delle attività del Parlamento e il mantenimento dell'aumento di spesa entro il tasso d'inflazione.
  • Seduta solenne col Presidente ungherese Pál Schmitt. Il Presidente dell'Ungheria Pál Schmitt si rivolgerà ai deputati durante la seduta solenne di mercoledì, nel quadro della Presidenza semestrale del Consiglio del suo paese.
  • La governance economica secondo il Parlamento. Martedì, il Parlamento discuterà di governance economica col Presidente della Commissione Barroso. I deputati dovrebbero sottolineare la necessità di adottare un modello che segni una forte rottura con i precedenti tentativi, falliti perché garantivano un margine di manovra troppo ampio ai paesi europei.
  • Influenza suina: quale lezione trarre dalla reazione "sproporzionata" europea? Con l'arrivo dell'influenza stagionale, i deputati criticano la risposta "sproporzionata" messa in atto dall'UE durante lo scoppio della cosiddetta "influenza suina" (il virus H1N1) durante l'inverno 2009-2010.
  • Quale lezione trarre dalla crisi delle ceneri vulcaniche? L'economia europea, i cittadini e l'industria aerea hanno fortemente sofferto per l'interruzione al traffico causata l'anno scorso dalle ceneri rilasciate dal vulcano islandese. I deputati discuteranno con la Commissione se i sistemi di raccolta dei dati, monitoraggio e valutazione dei rischi sono stati nel frattempo migliorati.
  • Accordo di pesca con la Mauritania: sviluppo sostenibile è priorità I negoziati per il rinnovo dell'accordo di pesca fra "i più importanti" dell'Unione con i paesi africani sarà discusso lunedì in plenaria. I deputati chiederanno alla Commissione di valutare l'efficacia del concordato e, in particolare, l'utilizzo dei fondi europei. Sempre la settimana prossima, il Parlamento voterà anche una proposta legislativa sulla Commissione generale per la pesca nel Mediterraneo.
  • Gli accordi commerciali non devono ostacolare l'agricoltura europea: Durante i negoziati per la stipulazione di accordi commerciali con paesi terzi, l'UE non dovrebbe fare nessuna concessione suscettibile di mettere a rischio la competitività del settore agricolo europeo, secondo una risoluzione che sarà discussa e approvata la settimana prossima. I deputati criticano l'approccio della Commissione, che favorirebbe gli interessi industriali e del settore dei servizi a svantaggio di quelli dell'agricoltura.