Il Blog di EuYou.info

martedì 1 novembre 2011

L'Assemblea generale dell'Unesco ha approvato l'adesione a pieno titolo della Palestina nell'organizzazione

GRANDE NOTIZIA !! La risoluzione è stata adottata con 107 voti a favore, tra cui quello di Francia, Cina e India. Contrari Stati Uniti, Germania, Canada e altri 11 paesi. Cinquantadue gli astenuti, tra cui figurano Italia e Gran Bretagna.
ASSOCIAZIONE PER LA PACE: Unesco: benvenuta Palestina, adesso subito Hebron-El Khalil sia dichiarata città patrimonio dell' Umanità!
L'associazione per la Pace si unisce alla gioia dei Palestinesi e di tutte le persone che hanno a cuore i diritti umani e la giustizia per il risultato raggiunto dall' Assemblea dell'Unesco che ha accolto la Palestina come suo membro effettivo.  Oggi 107 Stati si sono espressi a favore dell’adesione della Palestina, 52 – tra cui l’Italia, – si sono astenuti, e 14 hanno detto no, tra i quali Usa, Germania e Israele. Tra i sì molto importante il voto della Francia che fino a qualche settimana fa appariva contraria alla iniziativa palestinese. "E' un giorno storico, è un giorno di festa. Per noi si tratta di uno dei pilastri nella nostra lotta per l’indipendenza, penso che siamo più che mai vicini a raggiungerla», ha affermato Sabri Saidam, consigliere del presidente Mahmoud Abbas, aggiungendo che il voto è un «grande messaggio» per chi, in seno al Consiglio di Sicurezza, si oppone alla richiesta palestinese di adesione all’Onu.  Hanan Ashrawi storica "portavoce" alle trattative di Madrid, ha dichiarato che si tratta «un trionfo dello spirito umano di fronte alle intimidazioni». Luisa Morgantini già Vice presidente del Parlamento Europeo e portavoce dell'Associazione per la Pace felicitandosi per il risultato dichiara che: "Questo voto manifesta che la maggioranza dei paesi non vuole abbandonare i palestinesi al potere militare e mediatico israeliano e sanno sottrarsi al dominio Usa, perchè credono ancora nel diritto alla libertà e all'autodeterminazione,e da oggi i palestinesi potranno rivendicare a titolo di membro effettivo che i luoghi siti nei territori occupati della Cisgiordania e Gaza possano essere riconosciuti come patrimonio dell' Umanità, e prima di tutti la città vecchia di Hebron - El Khalil - che dovrebbe diventare patrimonio dell' Umanità ed è invece ostaggio di 400 fanatici coloni israeliani che hanno distrutto pezzi importanti di questa città." L' Associazione per la pace rileva che ogni mezzo è stato usato dagli Stati Uniti, i grandi alfieri della democrazia e della libertà, per impedire che prevalessero i si; hanno posto, e lo metteranno in atto, il ricatto economico nei confronti dell' Unesco, non pagheranno più le loro quote. Lo hanno fatto anche con l'autorità palestinese che ha chiesto il riconoscimento dello Stato di Palestina al Consiglio di Sicurezza, hanno deciso di bloccare gli aiuti economici forniti attraverso USAID. Ma non tutto si può comprare. Questo risultato non assicura però il successo nè al Consiglio di Sicurezza nè all'Assemblea delle Nazioni Unite, del riconoscimento della Palestina quale 194 stato membro delle Nazioni Unite, per questo l' Associazione per la pace chiede di mobilitarsi per fare pressione sui governi dell' Unione Europea, affinchè facciano prevalere le ragioni del diritto su quelle delle alleanze geopolitiche e votino si al riconoscimento dello Stato di Palestina come membro effettivo delle nazioni Unite. Come sostiene Luisa Morgantini "sappiamo bene che il voto si alle Nazioni Unite non è la fine dell' occupazione militare israeliana, la fine del furto di terra, di acqua, di vite, ma è un passo importante, da lungo tempo dovuto. E' tempo che Israele, sia resa responsabile delle continue violazioni del diritto Internazionale. Solo con la fine dell' occupazione israeliana sarà possibile la pace e finalmente un pò di giustizia". E' ciò che come Associazione per la Pace chiediamo.
PER INFO
associazione per la pace
tel 348 3921465


In italiano sia repubblica http://www.repubblica.it/esteri/2011/10/31/news/palestina-24187748/
che Corriere che ovviamente come manipolatore di notizie non si smentisce mai :
Il VIDEO della conta dei voti e dell'annuncio dell'amissione della Palestina all'Unesco.. vi giuro che ho la pelle d'oca!!