Il Blog di EuYou.info

domenica 19 febbraio 2012

Le città del futuro Sfide, idee, anticipazioni

Nell'area vasta di Cagliari, in circa 1500 km2 vive oltre un terzo della popolazione della Sardegna. Qualcuno inizia a domandarsi cosa ci stanno a fare, considerato che i deliziosi paesi dell'interno, dove si vive benissimo, si stanno spopolando inesorabilmente e il tasso di disoccupazione nell'area è del 23,36% (la disoccupazione femminile del 32,16%), ben superiore a quello del resto dell'Isola (21,7%). La disoccupazione dell'area cagliaritana, pur essendo di poco  inferiore a quella del resto delle regioni meridionali (23,72%), supera abbondantemente quello nazionale, pari al 11,58% nel 2001.

Ecco un recente lavoro della Commissione Europea che, forse, ci può dare qualche indicazione utile a capire meglio.
Più di due terzi della popolazione europea vive nelle aree urbane. Le città sono luoghi in cui emergono i  problemi, ma dove si trovano anche soluzioni. Sono un terreno fertile per scienza e tecnologia, cultura e innovazione, per la creatività del singolo e della comunità. Le città, inoltre, hanno un ruolo chiave nello sforzo volto a mitigare l'impatto dei cambiamenti climatici. D'altra parte, è nelle città che si concentrano anche problemi quali disoccupazione, discriminazione e povertà. È quindi necessario capire meglio le sfide che le varie città d'Europa dovranno affrontare negli anni a venire. È per poter riflettere sul futuro che ho deciso di riunire un gruppo di esperti e rappresentanti delle varie città europee, e questa relazione è il risultato di tale
riflessione. Quest'ultima ci sensibilizza nei confronti delle possibili ripercussioni che tendenze come il calo demografico, la segregazione sociale e la vulnerabilità di diversi tipi di città potrebbero avere in futuro. Sottolinea, inoltre, le opportunità e il ruolo chiave che le città possono svolgere per raggiungere gli obiettivi dell'Unione, in particolare nell'attuazione della strategia "Europa 2020". Non solo presenta modelli ispiratori e prospettive future, ma conferma anche l'importanza di un approccio integrato allo sviluppo urbano. La riflessione sulle “città del futuro” servirà come punto di riferimento per i responsabili delle politiche e gli operatori coinvolti nel settore dello sviluppo urbano, tanto a livello locale quanto a livello regionale, nazionale o europeo. Guardare avanti - a tutti i livelli - e sviluppare idee sulle città del futuro diventa sempre più importante. Sarà infatti lo sviluppo delle nostre città a determinare il futuro dell'Europa. 
Johannes Hahn, Membro della Commissione Europea responsabile per la Politica Regionale.