Il Blog di EuYou.info

sabato 18 giugno 2016

WeMove.EU e le grandi conquiste di un libero movimento di cittadini europei

Il glifodramma 
Ancora una volta, non ci sono abbastanza stati membri che votano a favore della riapprovazione del GLIFOSATO, il diserbante cancerogeno che Monsanto, Bayer & Co. desiderano così disperatamente. Ancora una volta WeMove.EU si e' radunata davanti all'edificio della Commissione Europea per mostrare ai politici cosa succederebbe se venisse riapprovato:
- le persone si ammalerebbero
- gli animali morirebbero
- l’ambiente verrebbe degradato.
È un’impresa incredibile ottenere che la licenza di un prodotto di così vasto uso venga messa in questione. È una bella dimostrazione di ciò che accade quando i cittadini si uniscono e quando noi (organizzazioni, parlamentari e singoli interessati) lavoriamo insieme nell’ottica di una visione comune. Vi sono solo altre due fasi prima di ottenere il divieto totale e il tempo è poco: la licenza per il glifosato scade il 30 giugno. La Commissione Europea porterà la domanda al comitato di appello, che si riunirà a Bruxelles giovedì 23 giugno. Se gli stati membri si rifiuteranno nuovamente di approvare questa sostanza chimica velenosa, la Commissione Europea dovrà decidere autonomamente. Il miglior risultato per noi sarebbe che la Commissione non facesse nulla e lasciasse scadere l’autorizzazione.
Dobbiamo tenere alta la pressione. Faremo pressione sugli stati membri affinché mantengano la loro posizione e sulla Commissione Europea affinché non approvi il glifosato contro il volere della gente.
Con i nostri partner stiamo progettando di presenziare alle prossime fasi di questo glifodramma. 

Nucleare? Non con i nostri contributi fiscali!
Nelle ultime settimane abbiamo mostrato che possiamo unirci e agire quando ci accorgiamo che le istituzioni UE sono sulla strada sbagliata. In solo pochi giorni, oltre 56.000 persone da tutta Europa hanno firmato contro il finanziamento dell’energia nuclare con i fondi pubblici dell’Unione Europea! Grazie a questa fantastica reazione, siamo in grado di portare la voce dei cittadini europei nella discussione, prima che venga presa una qualsiasi decisione vincolante alle nostre spalle.
Mentre i funzionari UE che si occupano di energia si sono incontrati per discutere la forma dell’Unione dell’Energia, noi eravamo a Bruxelles con i nostri partner, muniti di decine di migliaia di firme. Abbiamo portato con noi anche le voci personali dei membri della nostra comunità: i commenti e le storie che ci avete inviato quando avete firmato la petizione. Insieme, abbiamo espresso le nostre preoccupazioni forte e chiaro e ci siamo opposti al finanziamento dell’industria dell’energia nuclare con i nostri contributi fiscali.
Wir sagen Danke!
Non siamo riusciti ad incontrare i funzionari responsabili della Commissione Europea ma abbiamo consegnato comunque la petizione, mettendo in allerta sia la Commissione, sia i ministri dell’energia competenti dei principali paesi europei. Ora abbiamo richiesto formalmente un incontro con il Commissario per l'Unione dell’Energia, Maroš Šefčovič. E abbiamo intenzione di presentargli le nostre firme in una scatola ricoperta dai commenti della nostra comunità e riempita con centinaia di monete d’oro di cioccolata!

Ti ringraziamo per aver aggiunto la tua voce alla nostra protesta: più numerosi siamo, più difficile sarà per la Commissione ignorare la nostra richiesta! Mentre aspettiamo la loro risposta, monitoreremo da vicino i procedimenti dell’Unione dell’Energia. Restate connessi: vi aggiorneremo sui nuovi sviluppi.

Noi dipendiamo dalle piccole donazioni dei nostri membri per restare indipendenti e per agire velocemente quando necessario. Vuoi partecipare e contribuire a finanziare il nostro movimento?
Grazie

WeMove.EU è un movimento di cittadini, che si batte per un’Europa migliore; per un’Unione europea dedicata alla giustizia sociale ed economica, la sostenibilità ambientale, e per una democrazia concretamente diretta dai cittadini. Siamo individui di diverse provenienze, con diverse storie alle nostre spalle, che considerano l’Europa la propria casa, indipendentemente da dove siamo nati. Per non ricevere più aggiornamenti da WeMove, clicca qui.
Le nostre risorse provengono dalle donazioni di singole persone che fanno parte della nostra comunità in tutta Europa. Fai una donazione affinché possiamo continuare a vincere campagne che sono a cuore a noi tutti. Dona ora