Il Blog di EuYou.info

giovedì 10 novembre 2016

Il Fondo Sociale Europeo


Cos'è il Fondo sociale europeo?

L'FSE è il principale strumento di cui l'Europa si avvale per promuovere l'occupazione e l'integrazione sociale. Aiuta le persone a trovare un lavoro (o se lo hanno già a trovarne uno migliore), favorendo l'inserimento dei soggetti svantaggiati nella società e garantendo opportunità di vita più eque per tutti. A tale scopo investe nei cittadini europei e nelle loro capacità, siano essi occupati o disoccupati, giovani o vecchi. Ogni anno il fondo aiuta circa 15 milioni di persone a trovare lavoro o a migliorare le proprie competenze per trovare un lavoro in futuro.
Ciò è importante:
  • a breve termine, per mitigare le conseguenze dell'attuale crisi economica, soprattutto l'aumento dei livelli di disoccupazione e di povertà
  • a lungo termine, come elemento della strategia di ristrutturazione dell'economia europea, che mira a creare non solo posti di lavoro, ma una società solidale.

Finanziamenti e obiettivi per il periodo 2014-2020

Durante questo periodo, il FSE erogherà circa 80 miliardi di euro (a prezzi correnti) di finanziamenti per:

Chi fa cosa

La strategia e il bilancio dell'FSE vengono negoziati e decisi insieme dai paesi dell'UE, dal Parlamento europeo e dalla Commissione. I singoli paesi e la Commissione definiscono quindi i programmi operativi nazionali per un periodo di 7 anni. I finanziamenti vanno ad un'ampia gamma di organizzazioni - del settore pubblico o privato e della società civile - le quali offrono assistenza pratica per la ricerca di un impiego o il mantenimento del posto di lavoro.

E in Sardegna? 

Il Programma Operativo FSE della Regione Autonoma della Sardegna è stato approvato il 17 dicembre 2014 dalla Commissione Europea, con Decisione C (2014) n. 10096 del 17/12/2014.
Le risorse finanziarie destinate al POR FSE 2014-2020 sono oltre 440 milioni di euro e sono distribuite su 5 aree di interesse:
-Occupazione per promuovere misure volte a ridurre la disoccupazione e aumentare l’occupazione, specialmente quella giovanile e femminile
-Inclusione sociale per favorire la coesione e l’integrazione sociale di tutti i soggetti svantaggiati
-Istruzione e formazione per migliorare la qualità del capitale umano attraverso il rafforzamento dei sistemi dell’istruzione e della formazione
-Capacità istituzionale e amministrativa per rendere l’amministrazione più efficiente e vicina alle esigenze del territorio
-Assistenza tecnica di supporto all’amministrazione nelle attività di gestione, sorveglianza, valutazione e comunicazione, controllo e audit.
Documenti:
Il POR FSE 2014-2020 approvato dalla Commissione europea il 17 dicembre 2014 [file.pdf]