Il Blog di EuYou.info

giovedì 10 novembre 2016

Il Programma INTERREG Italia-Francia Marittimo

Il Programma Interreg è il Programma che concerne le regioni europee confinanti tra loro (transfrontaliere) cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) nell’ambito della Cooperazione Territoriale Europea (CTE). Tra i diversi programmi Programmi, il Programma Operativo Italia-Francia Marittimo 2014-2020 mira a realizzare gli obiettivi della Strategia UE 2020 nell’area del Mediterraneo centro-settentrionale, promuovendo una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.
Il Programma prende in considerazione le problematiche delle zone marine, costiere e insulari, ma si rivolge anche a quelle interne, con rischi specifici di isolamento. L’obiettivo principale è quello di contribuire a rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra i territori  designati per fare di questo spazio una zona competitiva, sostenibile e inclusiva nel panorama europeo e mediterraneo. Nella fase di programmazione precedente (2007-2013), il Programma ha finanziato 87 progetti negli ambiti relativi all’accessibilità, alla competitività e innovazione, alla valorizzazione e protezione delle risorse naturali e culturali, al monitoraggio ambientale e marino.
Per l’attuale fase di programmazione, il Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020 ha una dotazione finanziaria di  199.649.898,00 €, di cui 169.702.411,00 € di FESR.
Gli obiettivi principali sono:
1. Crescita e occupazione
Supporto alle filiere transfrontaliere della nautica, del turismo sostenibile e innovativo, delle biotecnologie blu e verdi e delle energie rinnovabili blu e verdi, come  base per la crescita della competitività e dell’occupazione dell’area di cooperazione.
2. Ambiente sicuro
Uno sforzo comune per difendere le popolazioni e il patrimonio naturale terrestre e marittimo dai rischi derivanti dal cambiamento climatico e dalle attività umane.
3. Patrimonio, bene comune
Azione congiunta per migliorare la difesa e la valorizzazione in chiave sostenibile del patrimonio naturale e culturale.
4. Distanze ridotte
Sviluppo diffuso delle reti di connessioni terrestri e marittime e delle modalità di trasporto sostenibile per ridurre l’isolamento delle aree più periferiche e a migliorare la qualità dell’ambiente.

Il Programma interessa, in particolare, i seguenti territori, per una popolazione totale di circa 6,5 milioni di cittadini:  

Come funziona

Il Programma sostiene principalmente la realizzazione di attività di cooperazione tra i partner ubicati nelle aree eleggibili e nei settori di intervento sopra indicati. Per accedere alle risorse disponibili i potenziali beneficiari devono rispondere agli appositi avvisi pubblicati periodicamente dall’Autorità di Gestione del Programma (Regione Toscana), strutturandosi con un partenariato misto proveniente dai due Stati Membri coinvolti. 
Per raggiungere l'obiettivo principale del Programma sono stati identificati 4 ASSI PRIORITARI che identificano gli ambiti di azione delle iniziative di cooperazione.
L'asse 1 e l'asse 4 si focalizzano sulle tematiche della competitività e dell’inclusività economica, orientando gli interventi verso obiettivi di crescita e di sviluppo delle imprese delle filiere transfrontaliere (asse 1), oltre che di creazione di nuove opportunità di lavoro sostenibile e di qualità (asse 4).
L'asse 2 e l'asse 3 si concentrano, invece, sull’aspetto della sostenibilità: l'asse 2 è, in particolare, finalizzato alla protezione e valorizzazione delle risorse naturali e culturali e alla gestione dei rischi mentre l'asse 3 si concentra sul miglioramento della connessione dei territori, aumentando l’offerta di trasporti sostenibili e multimodali, e la sostenibilità delle attività portuali, riducendo l’inquinamento acustico e le emissioni di CO2. 

  
X+INFO

In Sardegna, per maggiori informazioni rivolgersi a:
Francesco Ventroni: fventroni@regione.sardegna.it
Michele De Francesco: mdefrancesco@regione.sardegna.it
Maria Vittoria Frau: mvfrau@regione.sardegna.it
Rossella Marocchi: rmarocchi@regione.sardegna.it
Email:crp.marittimo@regione.sardegna.it