giovedì 18 ottobre 2018

FINANZIAMENTO EUROPEO PER PROGETTI DI COOPERAZIONE NEL SETTORE DELLA CULTURA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE

Parte l'invito a presentare proposte per il finanziamento di "Progetti di cooperazione europea" e "Progetti di cooperazione europea connessi all'Anno europeo del Patrimonio culturale". 

La scadenza per la presentazione delle domande è l'11 dicembre 2018 alle ore 12.

Se avete bisogno di assistenza per elaborare e presentare il vostro progetto, costruire il vostro partenariato o venire coinvolti in progetti presentati da altri, non esitate a contattarci scrivendo a: segreteria@euyou.info

Gli obiettivi principali dell'invito sono:

  • rafforzare la capacità dei settori culturali e creativi europei nello sviluppo di attività su scala transnazionale e internazionale;
  • contribuire all'aumento dell'audience interagendo con il pubblico attraverso metodi innovativi;
  • contribuire all'innovazione e alla creatività nel campo della cultura.
L'obiettivo principale del sostegno ai progetti di cooperazione europea relativi all'Anno europeo del Patrimonio culturale (2018) è quello di avviare una riflessione sullo stesso scopo di quest'ultimo, che è quello di promuovere la condivisione e la conoscenza del patrimonio culturale europeo come risorsa condivisa, promuovendo la consapevolezza della storia e dei valori comuni europei e rafforzando il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo.

L'invito è rivolto ai beneficiari del Programma Europa Creativa (vedi sezione qui sotto), ossia a tutti i soggetti (escluse le persone fisiche) che, direttamente o indirettamente, hanno un ruolo nello sviluppo della cultura in Europa e nei nostri territori. 
Per partecipare all'invito occorre costruire un Partenariato (ovvero il numero minimo di partner che devono far parte del progetto) di almeno:
  • Per i progetti di cooperazione su piccola scala: 1 project leader (responsabile del progetto) + 2 partner, tutti provenienti da almeno 3 diversi paesi eleggibili;
  • Per i progetti di cooperazione su larga scala: 1 project leader (responsabile del progetto) + 5 partner provenienti da 6 diversi paesi eleggibili.

Europa Creativa 

È un programma quadro di 1,46 miliardi di euro dedicato al settore culturale e creativo per il 2014-2020. È composto da due sottoprogrammi (Sottoprogramma Cultura e Sottoprogramma MEDIA) e da una sezione transettoriale (fondo di garanzia per il settore culturale e creativo + data support + piloting). 

Europa Creativa ha 2 obiettivi generali e 4 obiettivi specifici:

Obiettivi generali:

  1. promuovere e salvaguardare la diversità lingusitica e culturale europea;
  2. rafforzare la competività del settore culturale e creativo per promuovere una crescita economica intelligente, sostenibile e inclusiva.

Obiettivi specifici:

  1. supportare la capacità del settore culturale e creativo europeo di operare a livello transnazionale;
  2. promuovere la circolazione transnazionale delle opere culturali e creative e degli operatori culturali;
  3. rafforzare la capacità finanziaria dei settori culturali e creativi, in particolare delle SME;
  4. supportare la cooperazione politica transnazionale al fine di favorire innovazione, policy development, audience building e nuovi modelli di business.

Chi può partecipare?

Il Programma è rivolto a tutti gli operatori (pubblici e privati) attivi nei settori culturali e creativi, che sono legalmente costituiti in uno dei paesi partecipanti al Sotto - Programma Cultura di Europa Creativa da almeno 2 anni. In base alle modifiche della call 2018 sui progetti di cooperazione europea soltanto il project leader deve rispettare il criterio dei 2 anni.
Le persone fisiche non sono soggetti ammissibili.
Per settori culturali e creativi si intendono tutti i settori le cui attività (orientate o non orientate al mercato) sono basate su valori culturali e/o espressioni artistiche e creative. Queste attività includono la creazione, la promozione, la diffusione e la preservazione di beni e servizi che rappresentano espressioni culturali artistiche o creative.
Alcuni sempi di soggetti eleggibili:
  • Associazioni e Istituzioni culturali.
  • Fondazioni.
  • Case editrici.
  • Enti pubblici come regioni, comuni, province (assessorati alla cultura).
  • Industrie culturali e creative.
  • Università e Centri di Ricerca (dipartimenti attivi nei settori culturali e creativi, come architettura, design, archeologia, etc).
  • Network culturali europei.
  • Osservatori culturali internazionali.

Paesi eleggibili

Al momento possono partecipare organizzazioni con la sede legale nei seguenti paesi:
  • 28 Stati Membri UE.
  • Paesi EEA/EFTA: Norvegia e Islanda.
  • Albania, Bosnia Erzegovina, Macedonia, Montenegro, Serbia, Georgia, Moldavia, Ucraina, Tunisia1.
Il numero dei paesi eleggibili aumenterà nel corso degli anni in base alla stipula dei vari negoziati. Gli aggiornamenti sono riportati sul sito EACEA in delle liste che verranno costantemente aggiornate.

Cosa finanzia?

  • Progetti di cooperazione transnazionale tra organizzazioni culturali e creative all’interno e al di fuori dell’UE.
  • Le Reti che aiutano i settori culturali e creativi a operare a livello transnazionale e a rafforzare la loro competitività.
  • La traduzione e la promozione di opere letterarie attraverso i mercati dell’UE.
  • Le Piattaforme di operatori culturali che promuovono gli artisti emergenti e che stimolano una programmazione essenzialmente europea di opere culturali e artistiche.
  • Lo sviluppo di competenze e la formazione professionale per i professionisti del settore audiovisivo.
  • Lo sviluppo di opere di finzione, di animazione, di documentari creativi e di videogiochi per il cinema, i mercati televisivi e ad altre piattaforme all’interno e al di fuori dell’Europa.
  • Festival cinematografici che promuovono film europei.
  • Fondi per la co-produzione internazionale di film.
  • La crescita di un pubblico per promuovere la film literacy e suscitare interesse verso i film europei attraverso un’ampia varietà di eventi.

Europa Creativa sostiene anche…

  • Le capitali europee della cultura e il marchio del patrimonio europeo.
  • I Premi europei per la letteratura, l’architettura, la tutela del patrimonio, il cinema e la musica rock e pop.
  • Europa Creativa comprende anche uno strumento finanziario di garanzia di 121 milioni di euro per agevolare l’accesso ai finanziamenti da parte dei settori culturali e creativi.

Maggiori informazioni in italiano cliccando qui 

Vai al sito ufficiale del Programma