mercoledì 29 maggio 2019

ENERGIA PULITA: ecco BEV-E il fondo di investimento per le nuove tecnologie

Ieri a Vancouver (Canada), in occasione della quarta riunione ministeriale di "Mission Innovation"*, la Commissione europea, la Banca europea pergli investimenti e Breakthrough Energy Ventures hanno dato il via ad un fondo d'investimento di 100 milioni di euro per aiutare le imprese europee innovatrici a sviluppare e commercializzare tecnologie energetiche pulite radicalmente nuove.

L'accordo si basa sul memorandum d'intesa firmato il 17 ottobre 2018 da Carlos Moedas, commissario europeo per la ricerca, la scienza e l'innovazione, e Bill Gates, presidente di Breakthrough Energy Ventures.

Il fondo aiuterà a sviluppare imprese europee innovative e porterà sul mercato nuove tecnologie energetiche pulite. Sosterrà inoltre i migliori progetti di imprenditori europei nel campo dell'energia pulita in grado di assicurare riduzioni significative e durature delle emissioni di gas a effetto serra. Si tratta del primo significativo intervento finanziario nel suo genere.

Il finanziamento per BEV-E includerà un contributo di 50 milioni di euro dalla Banca europea per gli investimenti garantito da InnovFin, uno strumento finanziario sostenuto attraverso il programma di ricerca e innovazione dell'UE e, inoltre, un contributo di ulteriori 50 milioni di euro da Breakthrough Energy Ventures, il fondo che sostiene le aziende all'avanguardia nel settore energetico.

Il fondo investirà in cinque grandi settori legati all'energia, fondamentali per combattere i cambiamenti climatici: elettricità, trasporti, agricoltura, settori produttivi e edilizia. Gli investimenti dovrebbero iniziare entro la fine del 2019.

Il nuovo fondo contribuirà a soddisfare gli impegni dell'UE delineati nel pacchetto "Energia pulita per tutti gli europei" della Commissione, comprese le proposte volte a sostenere l'innovazione nelle energie pulite, nell'aumento dell'efficienza energetica, la promozione dell'utilizzo di energie rinnovabili e la riforma del mercato europeo dell'energia.

Per maggiori informazioni


* Mission Innovation è nata a margine della COP21, la conferenza sul clima di Parigi. In quel contesto i “leader” globali hanno lanciato l'idea di una partnership internazionale per accelerare l'innovazione nelle energie pulite e fornire una risposta globale a lungo termine alle sfide climatiche. Con l'adesione a Mission Innovation, 23 paesi e la Commissione europea (a nome dell'UE) si sono impegnati a raddoppiare i finanziamenti per la ricerca e l'innovazione nel settore entro il 2021. Nella stessa occasione, un gruppo di investitori (tra cui Bill Gates) ha annunciato la propria intenzione di promuovere l'innovazione investendo capitali a lungo termine a livelli senza precedenti nello sviluppo della tecnologia in fase iniziale. Nasce così una coalizione energetica considerata da più parti “rivoluzionaria”.